Un successo il viaggio “Suoni nelle Fabbriche”: la rete, il territorio, i virtuosismi

24 Giu 2024

Dopo il lancio , le attese sono state rispettate al primo concerto: “Uno stradivari per la Gente – Suoni nelle Fabbriche” e rispettati anche i “valori” sottesi. Rete tra pubblico/privato(Wiz Chemicals), rete tra orchestre, la valorizzazione delle periferie con un concerto in una fabbrica a Dairago, e poi i virtuosismi della nostra eccellenza territoriale che ci riempie di orgoglio, il Sanvittorese Lorenzo Meraviglia diretto magistralmente dal maestro Mauro Benaglia dell’Accademia Concertante d’Archi di Milano. Il Maestro, altra eccellenza, che ha donato ai circa 490 intervenuti, emozioni Stra-ordinarie( link alla diretta streaming di Wiz Chemicals)…E poi servizi su TG3 Lombardia ore 14 e tg24. Ma andiamo con ordine…

Esecuzione di Ciaikowsky op 35 per violino del Maestro Lorenzo Meraviglia

La mia emozione al concerto

Ho avuto il piacere di aver ascoltato anche in altre occasioni, il Coro e Orchestra dell’Accademia Concertante d’Archi di Milano, eccellenza che ha suonato in mezza Europa e non solo, Ma ieri il Maestro Mauro Benaglia con i suoi 36 orchestrali ed il Best-collaboratore-amico, Lorenzo Meraviglia, si è/sono superato/i. E l’emozione, il coinvolgimento è arrivato a me ed agli 489 invitati. Invitati istituzionali e, per la maggior parte, dipendenti della Wiz Chemicals ed i loro familiari, che hanno seguito con passione, coinvolgimento fino ad alzarsi e battere le mani diretti dal Maestro nel brano di chiusura(Inno d’Italia). Già dal primo brano, si è capito subito che era una serata straordinaria a partire dal programma scelto per emozionare e arrivare a Tutti. Da Mozart, a Rossini, Verdi, Ciaikowsky il fine: avvicinare tutti alla musica “colta”. Ma poi le emozioni sono cresciute quando ad affiancare l’Accademia è arrivato il Coro Ars Nova di Cerro Maggiore.
Per non parlare dell’esecuzione del Maestro Meraviglia che  mi ha costretto a “registrare” la sua esecuzione durata 20 MINUTI da SOLISTA, con il violino OMOBONO-STRADIVARI del 1730 (uno dei 13 esistenti al mondo!!! E per finire i bis, tris da Gugliemo Tell, all’Inno d’Italia(vi lascio all’esecuzione).

La Musica-I suoni nella Fabbrica

Tra le righe ho già trasmesso le emozioni ed il coinvolgimento non solo mio. A partire dalla scelta dei brani e dalle esecuzioni. Ha aperto la serata il Maestro Mauro Benaglia con una bravissima “narratrice” che ci ha introdotto dei vari brani. La prima esecuzione, impeccabile, dell’Orchestra Accademia Concertante d’Archi di Milano con Wolfang Amadeus Mozart opera n. 40 per “arrivare” a Tutti e “rompere” il ghiaccio. Uno straordinario Giacomo Puccini nel Gugliemo Tell, Overture erroneamente definito “la cavalleria Rusticana”.
Verdi l’ho apprezzato per due motivi: per la scelta di “O Signore dal Tetto natio” e “Va pensiero” ma soprattutto per il coinvolgimento del Coro Ars Nova di Cerro Maggiore. Questa è vera Rete! E parlando di rete, cosa dire della STRA-ORDINARIA esecuzione del maestro collaboratore amico di Mauro Benaglia ( ed anche mio. Lo seguo da quando era giovanissimo ed alle prime esecuzioni-esibizioni), Lorenzo Meraviglia? Lorenzo, è stato al “di sopra”. Ha suonato per ben 19, 45 minuti! Vi assicuro che non volevo smettere di fermare la videocamera e ho registrato tutto (sui social non si puo’ superare un minuto, ma ho desistito ugualmente!)
(per chi volesse seguire la diretta clicca qui) Mentre servizio di TG3 Lombardia ore 14 clicca qui e tg24 )

Esecuzione Accademia Concertante d’Archi di Milano – Mozart Sinfonia n. 40 –
Esecuzione “Va pensiero” di G. Verdi – Accademia Concertante d’Archi di Milano

Il Concerto perché?

Il concerto aveva tanti obiettivi e conteneva in se’ tante novità. Come ho accennato nel lancio sempre su questo blog. Uno dei primi: portare la musica nelle fabbriche per far incontrare due realtà che magari non avrebbero altro modo di confrontarsi. Si è partiti con la Wiz Chemicals di Dairago. E questo è un altro valore a me caro: aver portato la musica “colta” a Dairago. In questo caso si coinvolge il territorio e le istituzioni come affermato dall’Intervento del Sindaco Rolfi. Altro elemento : fare rete. Si evince dall’incipit: la Fondazione Ticino Olona ideatrice dell’iniziativa, insieme alle fabbriche coinvolte(falegnameria di Matteo Magugliani, CMG, Costruzioni Meccaniche Giani, Ex-Industrie Elettriche e Wiz Chemicals) , ai comuni coinvolti (Dairago, Castano, Legnano, Marcallo con Casone), mira ad AVVICINARE il mondo del lavoro, il mondo “del fare”. Un valore “forte”, espresso in serata più volte da Salvatore Forte, presidente della Fondazione Ticino Olona, da Marcello Mazzoleni, presidente della Fondazione x Leggere e il padrone di casa, Guido Azario di Wiz Chemicals con la sindaca Paola Rolfi.

I racconti
I racconti della serata sono stati realizzati in anteprima del Concerto. (vi invito a vedere sul mio canale Youtube de “I viaggi di Enzo” altri video).
In anteprima Guido Azario, visibilmente distrutto per il grave lutto della perdita della suocera-mamma, ed ha affermato: “Quando Salvatore mi ha coinvolto, ho accettato subito senza pensarci su due volte. L’iniziativa di portare la Musica nelle Fabbriche ha convinto sia me sia i miei tre figli coinvolti nell’azienda per i valori che l’iniziativa contiene anche e soprattutto per i nostri dipendenti”. Sulla stessa linea Salvatore Forte, presidente della Fondazione Ticino Olona: “Quando ho presentato l’iniziativa a Guido non ha esitato ad approvare, sapendo a cosa andava incontro. In men che non si dica ha trasformato la sua fabbrica con i suoi cestelli a fare da “scenografia” , che a detta del maestro Benaglia, ha un’acustica adeguata e che renderà la serata Stra-Ordinaria, proprio nell’Etmologia della parola!. ( E cosi è stato!). Parole di supporto all’iniziativa sono giunte dalla sindaca di Dairago, Paola Rolfi che ha dichiarato : “anche i nostri territori vengono valorizzati”. Ha chiuso il “racconto introduttivo, il presidente di Fondazione x Leggere di Abbiategrasso Marcello Mazzoleni che ha chiosato ” A Forte non si puo’ dire di no. Appena pronto il progetto ci siamo attivati subito per diffondere  e creare cultura sul nostro territorio”. Ed ora la parola alla musica!

Gli ospiti

Non mi capita spesso , nel mio nuovo ruolo di Giornalista-Blogger di citare Ospiti o Istituzioni. Ma per l’evento “Uno Stradivari tra le gente – Suoni nelle Fabbriche” mi permetto, anche per rafforzare l’autorevolezza della manifestazione e del lavoro svolto tra la Fondazione e la Wiz ( il pres Forte l’ha dichiarato in apertura serata). I politici presenti sono stati i sindaci ed assessori del territorio. A partire dal Sindaco di Dairago, Paola Rolfi, dal suo vice, Gatti, dai sindaci dei Comuni coinvolti per gli altri concerti ovvero Castano, Marcallo e Legnano(presente l’Assessore alla Cultura Guido-Bragato). Poi il mondo delle Associazioni di Volontariato a partire dai Rotary Club del territorio (presenti i presidenti del Castellanza, Bu.Ga.le, del Rotary Parchi Alto Milanese), nonché alcuni rappresentati dei Lions Club del territorio. E poi le associazioni di Categoria. A partire da Confcommercio, Confartigianato, Confindustria. In questo caso presente il presidente Maurizio Carminati e signora, Giuseppe Scarpa past presidente, il presidente Fondazione Famiglia Legnanese Giuseppe Colombo Claudia Minesi e tanti altri (ricordo che Guido è stato presidente del Rotary Castellanza-Bu.Ga.le e attivo in Confindustria con ruoli di rappresentanza nel settore della chimica).
Infine un ringraziamento va fatto a Tutto lo staff della Fondazione Ticino Olona con particolar riferimento alla segretaria Anna Poretti.

Esecuzione Inno di Mameli – Accademia Concertante d’Archi con coinvolgimento pubblico

Social

Consigliati

Sacro Monte di Varese: tra sacro, arte e…natura

Il sacromonte di Varese, patrimonio Unesco dal 2003 rappresenta un luogo d’arte, di spiritualità immerso nella natura a due passi dalle città.

Il mio viaggio in camper: Pont de Normandie per Etretat (tappa 7)

Ieri abbiamo salutato la “scoperta” Honfleur che con le sue bellezze floreali, i suoi macro croissant e le specialità di pesce, ci ha regalato due giorni di “stupore” in attesa di arrivare a Etretat, passando dal Pont de Normandie. Seguiteci che ve lo raccontiamo!

I viaggi di Enzo in camper. Il Teide il “gigante” buono. La mia esperienza in moto

Il mio obiettivo dichiarato in questo viaggio, era di “salitre” sul Teide, il Gigante buono. Ed è quello che ho fatto il 23, con “D’Artagnan” il mio scooter. Un tuffo nella natura ricca di contrasti…

La darsena di Milano: il mare in città

La darsena ed I Navigli rappresentano la “movida” Milanese. Per Turisti e “lombardi” qualche consiglio di locali In

Gli auguri di alcuni sindaci del territorio per il 2024

Sono grato ai sindaci del nostro territorio per lo sforzo che fanno per darci bellezza, farci fare viaggi restando nelle nostre città attraverso eeventi come mostre, teatro e le diverse forme artistiche per fare comunità…

Esplode lo sport in questo weekend sull’Altomilanese

Un weekend all’insegna dello sport sull’Altomilanese con feste dello sport a Parabiago e Busto Arsizio, ma anche Stralegnanese by night a Legnano e un pugno contro la violenza di genere a Rho

Chiesetta di Santo Stefano: un gioiello del 500 lombardo

La Chiesetta di Santo Stefano, gioiello del 500 Lombardo, è monumento Nazionale e non sempre è aperta.

it_IT