Gli auguri di alcuni sindaci del territorio per il 2024

2 Gen 2024

Come anticipato sui miei social, mi fa piacere dedicare uno spazio ai Sindaci del nostro territorio che in diversa misura ci aiutano ad avere “bellezza”, organizzare eventi, organizzare mostre per rendere più attraente e vivibile la nostra zona. Ne ho intervistati tre ovvero il Sindaco di Legnano, Parabiago e Rho.
Mi scuso con gli altri, ma la stima verso i primi cittadini Tutti, è grande…

GLI AUGURI DEL SINDACO DI LEGNANO LORENZO RADICE

Il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice si è concentrato su due temi nei suoi auguri alla città: In primis la Pace e poi in questa, ma anche altre occasioni, si è concentrato sulle manifestazioni per il centenario dell’elevamento di Legnano a città.
Il mio augurio a tutta la città è che possa essere un Natale e un anno di Pace, a partire dalle nostre famiglie, perchè abbiamo bisogno di ritrovare serenità, gioia e fraternità nei rapporti con le persone che ci stanno più vicine e con la nostra comunità. Partiamo da qui per chiedere la Pace”.
In merito al discorso sul centenario Radice ha affermato: ““Il 2024 sarà un anno speciale per la nostra comunità”. Un secolo fa il riconoscimento del rango di città dimostrò l’importanza che Legnano aveva assunto in seguito allo sviluppo industriale in corso da qualche decennio. Oggi la ricorrenza è, insieme, l’occasione per fare memoria, quindi ripercorrere il cammino fatto da allora, ma anche per parlare della città di oggi e di quella di domani, perché la storia è certamente quella che ci sta alle spalle, fatta da chi ci ha preceduto, ma è anche quella che le forze attive della città stanno scrivendo adesso con tanti progetti, già in corso o di prossima realizzazione, per disegnare la Legnano del futuro”.“Il centenario dovrà essere l’occasione per dare risalto allo spirito più autentico della legnanesità, ossia quella capacità di intraprendere e di creare opportunità di crescita e inclusione che, cent’anni fa come oggi, ha fatto e continua a fare di Legnano quella che è, una realtà attrattiva in grado di “catturare” chi la frequenta e la vive. (clicca qui o sotto per video caricato su FB)

GLI AUGURI DEL SINDACO DI PARABIAGO RAFFAELE CUCCHI

Ecco gli auguri del Sindaco Raffaele Cucchi, alla città:
“Il 2023 è stato per il nostro comune, un anno di progetti e investimenti straordinari grazie alla capacità di lavorare in sinergia con uffici e professionisti per reperire fondi PNRR: 30 milioni di euro a fondo perso non sono pochi per una città di circa 29mila abitanti come lo è la nostra Parabiago.

Ma questo non ha distratto dall’attenzione verso i servizi, la sostenibilità, il sociale, la cultura e lo sport, da sempre capisaldi di una scelta amministrativa consapevole dell’importanza che ‘accompagnare’ la crescita della comunità senza lasciare indietro nessuno e sostenendo le attività, sia il modo più responsabile di guidare Parabiago verso il futuro.

Ognuno di noi è una parte di questa comunità e ciascuno collabora a rendere viva e vivibile la città, il pensiero ovviamente va anche ai commercianti, imprenditori e agricoltori, primi esempi di una città che non è ferma e passiva, anzi in continuo divenire e trasformazione.

A voi tutti arrivino i miei più sinceri auguri e quelli dell’Amministrazione comunale guardando a un 2024 prospero e positivo.

GLI AUGURI DEL SINDACO DI RHO, ANDREA ORLANDI

Il primo cittadino Andrea Orlandi si è concentrato sulla Pace e sui nuovi progetti per la città “L’augurio alla nostra comunità – ribadisce il Sindaco Orlandi – è che diminuiscano le rivalità e il valore della pace diventi la guida per il futuro degli adulti e dei più piccoli”.

Il pensiero corre poi ai tanti cantieri che presto partiranno, legati alle trasformazioni di “Rho la città che cambia”. “Il 2024 sarà un anno importante, Rho si sta mettendo a nuovo. Si sposterà il mercato a partire dall’8 gennaio ed entro gennaio partirà il cantiere per la rigenerazione di piazza Visconti….
Avremo un nuovo impianto di videosorveglianza e alla fine questo centralissimo spazio sarà completamente rinnovato, con una pavimentazione nuova e zampilli d’acqua. In maggio partirà poi il cantiere per un nuovo municipio e per la nuova biblioteca e sono tante le opere pronte a decollare. Il 2024 sarà, in pratica, l’anno dell’Umarell. A tutti chiedo la pazienza di comprendere i cambiamenti e di sopportare i disagi legati ai cantieri. Alla fine avremo molti punti di Rho più belli e più efficienti, avremo nuovi servizi. Si tratta solo di guardare con fiducia al futuro. L’Amministrazione è pronta a seguire da vicino ogni passaggio. Buon 2024, che sia all’insegna della pace e della collaborazione!”.

AUGURI DA ALTRI SINDACI DEL TERRITORIO


Ringrazio altresi altri sindaci della zona che grazie al loro lavoro, cercano di rendere attrattivi i piccoli comuni che comunque esprimono identità attraverso la specialità e la loro identità. Grazie!
Link ad articolo dei colleghi di LN:
Foto a dx e copertina a cura di LN

Social

Consigliati

“Per quelli che vivono alle Canarie”: intervista a Wiky Show

Una bella ed autoironica storia, quella di Wiky tra Italia e canarie…

La scoperta della chiesa di Santa Maria Maggiore nel Centro Storico di Sirmione

Sono/siamo ritornati a Sirmione, luogo del cuore, ed ho/abbiamo scoperto la Chiesa quattrocentesca di Santa Maria Maggiore o della neve. Una vera “chicca”…

Stati Generali a Mind Innovation week: un viaggio nel futuro

Sono fortunato e lo siamo tutti quelli che vivono in questo territorio. Perchè abbiamo tante opportunità. Un esempio: Mind. Lo sai che a 10 km da Legnano ed altrettanto da Milano, si ri-disegna il nostro futuro, il nostro benessere?

Dall’11 aprile un “viaggio” nel passato con “La Storia tra le righe”

Sono orgoglioso di vivere a Legnano perchè la bellezza è anche avere un festival di Letteratura Strica “in casa”. Dall’11 aprile tanti autori/scittori di fama nazionale ed internazionale nella città del Carroccio…

Il mio viaggio in camper: dalla Sacra di San Michele, fino a Mont Saint Michel (tappa 12)

Visita a Mont Saint Michel, Abbazia Patrimonio Unesco. Luogo spirituale, culturale e di accoglienza mondiale!

Il mio viaggio in camper: Chateaux de Blois e Honfleur (tappa 5 e 6)

Non potevamo andare in Francia e rimanere nell’area della Loira senza aver fatto tappa ai Castelli, i famosi Chateaux. Abbiamo visitato lo Chateaux de Blois, ovvero il Castello dei reali di Francia. Poi tappa a Honfleur, Borgo all’insenatura della Senna, dove si mangia un pesce super!

La rete sul territorio: Il Museo Fratelli Cozzi e Enoteca Longo insieme per Fuoricasello

Vivere un territorio vuol dire godere delle eccellenze che insistono e ti permettono di avere una buona qualità della vita…Un esempio la rete tra il Museo Fratelli Cozzi e L’Enoteca Fratelli Longo…Lo sapevi che organizzano insieme tanti eventi…

Filosofarti 2024. Un viaggio di 20 anni tra filosofia, arte, cultura

Non potevo mancare alla presentazione di Filosofarti 24 che ho seguito dalle prime edizioni…Segnate gli appuntamenti in agenda…

Courmayer: l’eccellenza della Valle d’Aosta con…alcune scoperte

Approfittando della vicinanza una visita a Courmayer. Lo sapevi che qui sono passati i Savoia? E Gianna beretta Molla?

it_IT