Un weekend a Tutto Palio a Legnano

29 Apr 2024

Il weekend appena passato ha visto tanti eventi e manifestazioni con un unico comun denominatore: Il Palio di Legnano. Venerdi 26, inaugurazione della Mostra “nel segno di Hayez, in serata il Concerto della “Fanfara nazionale dei carabinieri”. Sabato Traslazione della Croce dalla contrada vincitrice, Legnarello, in Basilica San Magno e domenica 28, Le corse di addestramento che hanno visto sul terreno del Mari, i fantini e cavalli del Palio di Siena, “provare” per le seconde sessioni di addestramento, in vista del viaggio finale del 26 maggio 2024, giorno ufficiale delle gare allo stadio Mari. Il tutto sotto il cappello della Fondazione Palio(Foto a cura di Sergio Banfi e Vittorio Crespi)…

Intervento Elena Lissoni

Nel segno di Hayez

Le celebrazioni per il Centenario non potevano non iniziare nel migliore dei modi con due eventi nella serata di venerdi 26: Nel segno di Hayez nella gremita Sala Stemmi e il Concerto della Fanfara dei Carabinieri Battiglione Lombardia al Teatro Tirinnanzi. Per il primo evento ovvero la presentazione della tela: “I Consoli milanesi che lacerano e calpestano il decreto del Barbarossa” corredata da documenti dell’Archivio Storico della Fondazione Palio, tanta attenzione con due protagonisti d’eccellenza, Elena Lissoni, nota storica che ha già presentato a Legnano altre bellezze e Alessio Palmieri Marinoni.

Identità, passione comunità contro la tirannia

La Storica Elena Lissoni, ha legato il capolavoro su tela (117 x 86) del 1859 alla identità di un popolo che si andava formando. La tela rappresenta un richiamo alla passione, al rinascimento alla voglia di Unità, ma anche alle varie fasi che portarono allo scontro con Federico Barbarossa”.
Alessio Palmieri Marinoni, ha legato il capo-lavoro alle vicende di Legnano, della lotta dei Comuni contro l’Impero, dove “antico, moderno e contemporaneo si legano al DNA di Legnano e del suo Palio, evento identitario di tutta la città. Presenti in sala tutte le autorità paliesche a partire dal vice della Fondazione Palio Luca Roveda, dal Sindaco Radice, Il Cavaliere del Carroccio Andrea Monaci e il Gran Maestro del Collegio dei Capitani e delle contrade Raffaele Bonito, il presidente della Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi.

Concerto della Fanfara dei Carabinieri del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”

Altro evento altisonante, che dà l’avvio alle celebrazioni del palio di Legnano, nell’anno del centenario di Legnano Città,  è stato il Concerto della Fanfara dei Carabinieri del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”, per ripercorrere, questa volta dal punto di vista musicale, i brani che rappresentano al meglio l’identità lombarda e quella di Legnano in sintonia con il Palio. L’evento voluto dalla Fondazione Palio di Legnano, ha visto sul palco del teatro Tirinnanzi le autorità Paliesche al gran completo. Da tutti è emersa la voglia di far diventare il Palio una delle eccellenza della città e, a maggior ragione, per i festeggiamenti di legnano città (1924-2024). Questi due eventi di apertura delle celebrazioni per il Palio di Legnano, mi riempiono di orgoglio perché ho il piacere di vivere in una bella realtà circondata da tanta Bellezza!

Traslazione della Croce

Altro evento del weekend, la Traslazione della Croce, prima cerimonia ufficiale, del Palio 2024. Dopo vari tentennamenti causa maltempo, si è deciso di optare con la manifestazione all’esterno di piazza San Magno. In una piazza gremita dai contradaioli delle otto sorelle con la “rispettata” contrada Legnarello vittoriosa nel palio A.D. 2023, si è dato vita alla manifestazione di trasferimento della Croce di Ariberto d’Intimiano nella basilica di san Magno dove sarà conservata fino alla nuova contrada vincente del Palio di legnano A.D. 2024. Ad accoglierla, in piazza, per la prima volta don Domenico Alonge, che per l’occasione ha preso il posto di Monsignor Angelo Cairati, accanto a lui i Magistrati del Palio il Sindaco e Supremo Magistrato Lorenzo Radice, il Gran Maestro del Collegio dei Capitani e delle Contrade Raffaele Bonito, il Presidente della Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi, e il Cavaliere del Carroccio Andrea Monaci, alla sua prima cerimonia di rito in piazza e che prima dell’inizio della manifestazione ha ricevuto dal Supremo Magistrato la spilla. Al Capitano della Contrada Legnarello è stata consegnata la Banda della Vittoria per l’anno 2023. Successivamente l’emissione del bando da parte del Supremo Magistrato consegnato ai Gran priori delle 8 contrade.

Le corse di addestramento 2^ sessione: il parere del Gran Maestro Raffaele Bonito

Domenica 30 aprile scorso si è svolta allo stadio Mari, la seconda riunione delle corse di addestramento del Palio di Legnano.
In seguito una sintesi di entrambe le sessioni del 14 e 28 aprile da parte del Gran Maestro Raffaele Bonito. “Siamo soddisfatti pienamente della sessione del 14. Il tempo incerto, ha creato qualche criticità alle prove di ieri 28 aprile..
Ora avanti tutta verso la Provaccia del 24 maggio e poi il Palio del 26″.
(vedi videointervista)

Intervista al Gm del Collegio dei Capitani e delle contrade, Raffaele Bonito

Dello stesso avviso anche Cristiano Poretti, capitano non reggente della contrada la Flora.

“Purtroppo la mancanza di alcuni fantini, di diversi cavalli papabili per correre il Palio e le condizioni atmosferiche non proprio idilliache hanno un po’ ridotto il valore della giornata però qualche indicazione importante ne è sicuramente scaturita.Come dicevamo contrade come Legnarello, San Bernardino, San Magno (ad eccezione di Zlatan montato alla grande da Valter Pusceddu) e Sant’Erasmo non hanno portato i loro cavalli di punta, evidentemente ormai sicuri delle scelte fatte e non bisognosi di ulteriori prove. Dalle altre Contrade ci si aspettavano conferme e miglioramenti visto che in pratica hanno riportato i cavalli proposti alle corse del 14 aprile.

Per quanto riguarda La Flora e San Domenico sicuramente una giornata positiva dove i cavalli su cui si dice puntino hanno fatto vedere cose molto più interessanti rispetto alla prima uscita.

Sostanziale equilibrio di giudizio per Sant’Ambrogio rispetto a 15 giorni fa, mentre un passo indietro San Martino dopo le 2 corse di ieri.
Una nota di merito per i fantini che disputeranno la Provaccia, con le vittorie di Fabbri (La Flora), Bincoletto (San Bernardino ?) ed i buoni piazzamenti di Putzu (Legnarello) e Farnetani (San Magno) e Mula (Sant’Ambrogio)

Social

Consigliati

Il mio viaggio in camper Tenerife: prima escursione a la Montagna Roja

Prima escursione a Tenerife e precisamente a MONTAGNA-ROJA
Una collina mista di biodiversità e pace..

I viaggi di Enzo in camper: i fuochi della festa della comunità Valenciana. Esperienza emozionante

Emozionante assistere alla festa della Comunità Valenciana. I viaggi sono anche questo!

La Lunga notte delle chiese: anche la nona edizione, un successo

La conosci l’iniziativa “La lunga notte delle Chiese”? oltre all’aspetto spirituale ci sono tanti valori, ricadute…

Verbania: la città giardino del Lago Maggiore

Verbania città giardino del Lago Maggiore: le sue ville ed i suoi giardini ne fanno una perla naturale.

Halloween di Sabrina…un “venerdi da paura” . Un’esperienza da Brivido a Gardaland

Oggi accogliamo con molto piacere l’articolo di Sabrina , creatrice del Blog “Il Blog di Sabrina” della sua esperienza a Gardaland…”Un venerdi di paura”…

Tante emozioni ed iniziative nel lungo weekend dell’Immacolata sul nostro territorio

Vivere il territorio è un viaggio continuo tra la nostra cultura e le altre. In questo weekend tante iniziative che ti fanno sentire “cittadino del mondo”…

Il Salone del Mobile e FuoriSalone: novità ed opportunità

La fortuna di abitare in un territorio dove accadono “cose” belle: il Salone del Mobile è una di queste. Seguitemi…

Il viaggio di Enzo in camper. Verso Nord: La Candelaria uno scrigno tra sacro e profano

Verso Nord: Candelaria un esempio di bellezza tra sacro e profano.

it_IT