Ecco i numeri del Palio 2024: successo e qualche criticità

Ecco i numeri del Palio 2024: successo e qualche criticità

Con soddisfazione stamani in conferenza stampa, sono stati dati i numeri dell’edizione del Palio di Legnano del Centenario.
8mila spettatori presenti allo Stadio “G.Mari”. 43mila gli spettatori in diretta TV su Antenna 3, 135mila le visualizzazioni streaming. 10-15mila le presenze sulle strade, 4,4 km completamente assiepati di spettatori arrivati dalla Lombardia ma anche da fuori Italia (USA e Francia in particolare), strutture ricettive sold out. Questi i numeri forniti a noi giornalisti stamani in sala Stemmi,  che sommati ad altre iniziative come I Manieri Aperti del Collegio dei Capitani ed altri eventi portano il Palio sempre di più fuori città. Auspicio mio e della Fondazione Palio… Esiste anche qualche criticità.

I Numeri del Palio 2024
Stamani in conferenza stampa sono stati dati i numeri…Il palio del Centenario organizzato dalla Fondazione Palio, dal Collegio dei Capitani che ha coinvolto Il Comune di Legnano, La Famiglia Legnanese, il Cavaliere del Carroccio, sta “macinando” sempre più successi e sta arrivando al grande pubblico. Questo mi riempie di gioia ed è stato sempre un mio cruccio unitamente alla Fondazione, al Collegio dei Capitani ed a tutti quelli che si interessano di Palio. A dir la verità in molte conferenze ne ho sentito di ogni…ma con la Fondazione sembra che iniziamo a muoverci nella giusta direzione. Ecco i numeri:
8mila spettatori presenti allo Stadio “G.Mari”. 43mila gli spettatori in diretta TV su Antenna 3, 135mila le visualizzazioni streaming. 10-15mila le presenze sulle strade, 4,4 km completamente assiepati di spettatori arrivati dalla Lombardia ma anche da fuori Italia (USA e Francia in particolare), 3000 bambini alla festa Medioevale.
I motivi del successo: una comunicazione in crescita, la presenza di Mamma Rai, la presenza del Corriere della Sera, senza sottovalutare le nostre testate locali cartacee e web che fanno tanto tutto l’anno per la valorizzazione di questo evento.

Qualche criticità

In conferenza stampa sono state affrontate anche le criticità.
Dopo l’ottima intuizione di trasferire gli eventi allo stadio “G. Mari” a partire dalle Corse di addestramento, si è scoperti anche la “vulnerabilità” del Mari. Ci sono settori che andrebbero radicalmente rivisti: le infrastrutture per adeguarle al nuovo utilizzo. Purtroppo questo argomento crea criticità perché lo stadio è affidato alla Soc. AC Legnano Calcio. Da qui le sovrapposizioni di competenze, responsabilità. Chiaramente bisogna intervenire. Un altro tema “scottante”, a lungo termine è la realizzazione della “Pista al Castello” o immediate vicinanze. Progetto nato nel 2017 del quale scrissi già allora. Progetto che piace anche alla Fondazione e che si sta adoperando per la “messa in pista”. Tutte criticità che se non ben gestite creano situazioni di “stallo” .
E , a mio avviso, con questi numeri, bisogna far presto!

palio-di-legnano-vittoria Siri

E le positività

Non bisogna nemmeno “demonizzare”. La presidente della Fondazione Palio, Maria Pia Garavaglia in più di un’occasione ha auspicato che ogni cittadino legnanese “trasmetta” questa passione e valore. Ma non basta. Il vice presidente Luca Roveda ha rivisto le iniziative percorse tutto l’anno Da febbraio con la visita Europea di Strasburgo, a marzo con nove idee, come la Festa Medioevale, novità assoluta dell’edizione 2024 con oltre 3mila partecipanti al Parco Falcone e Borsellino, dove è stato installato anche il maxi-schermo e oltre 300 bimbi in “battaglia”. E poi il successo, in aprile,  del Festival letterario, abbiamo avuto una risonanza anche a livello Nazionale.
Ma poi anche le ricadute sul territorio per attività di accoglienza, attività di ristorazione(tema a me caro)
Credo che bisogna proseguire su questa strada. L’idea potrebbe essere la creazione di un “tavolo di lavoro” (come è stato fatto per Milan Expo 2025 al quale ho partecipato dove c’erano anche associazioni di categorie come Confcommercio), con gli organizzatori, uomini di comunicazione, giornalisti e chiaramente gli attori principali: le contrade.

Una bella giornata di sport al 50° G.P. Pino Cozzi-104^ Targa Città di Legnano

Una bella giornata di sport al 50° G.P. Pino Cozzi-104^ Targa Città di Legnano

Una bella giornata di sport e di sole, prima dell’abbassamento in caduta delle temperature, quella di domenica 21 per un’appuntamento atteso: il 50° G.P. Pino Cozzi e nel pomeriggio la 104^ Targa Città di Legnano – 60° Memorial Mauro Mezzanzanica. Al di la’ dei risultati sportivi un grande momento di sport ed amicizia festeggiato presso la Ceriani Gruppo con il patron Walter Ceriani…

Intervista al Patron Gruppo Ceriani Walter Ceriani

Una bella giornata di sport in via Picasso

Seguo la U.S. legnanese da tanto e domenica 21 non potevo mancare all’appuntamento di inizio stagione delle gare organizzate dalla “Sportiva” con head quartier Gruppo Ceriani di via Picasso. Al di la’ degli aspetti sportivi, ne hanno parlato colleghi più competenti di me, mi piace riflettere sui valori di queste due gare: 50° G.P. Pino Cozzi-104^ Targa Città di Legnano. E parlando di valori il patron Walter Ceriani ha dichiarato: “Siamo vicini da sempre allo sport, perché lo sport ed il ciclismo in particolare trasmettono valori sani ai nostri giovani…Con gli amici della U.S. Legnanese collaboriamo da tanto”.
Il presidente della U.S. legnanese, chiamato in causa aggiunge: Oggi è una bella giornata di sport. Son venuti tanti ciclisti da fuori Legnano e questo fa piacere per noi, per i nostri partner, uno tra questi il Gruppo Ceriani, ma non solo!
E infine, le parole dell’A.D. Vittorio Borsani: “Siamo vicini allo sport, ma anche al Palio di Legnano. Bisogna fare rete per “tagliare nuovi traguardi” .

Le gare della mattina

Ho potuto seguire le gare del mattino della 104esima Targa d’oro città di Legnano – 60° Memoria Mauro Mezzanzanica riservata alla categoria Master. In particolare erano in corso due gare.
Prima Gara, Campionato Regionale Master FCI M5-M6-M7-M8-WOMAN. Scatti e controscatti nella prima parte ma poi ripresi dal gruppo. Primo giro è stato di rodaggio per capire le caratteristiche del percorso. Nel secondo passaggio dopo la salita di Prospiano sono andati avanti 8 fuggitivi, che hanno mantenuto un vantaggio di circa 30/40 secondi rispetto al gruppo compatto. La salita di Solbiate e Prospiano percorsa per l’ultima volta mantenendo invariato il vantaggio, fino allo sprint finale vinto in volata da Codenotti.

Seconda Gara, Campionato Regionale Master FCI JMT-ELMT-M1-M2-M3-M4. Andatura abbastanza regolare e veloce fino al secondo giro. Tentativo di allungo da parte di tre atleti che hanno ottenuto un vantaggio di circa 30’’ fino all’ultimo giro, poi ripresi prima del traguardo. Al traguardo arrivati in 3 con il gruppo dietro

Intervista al Presidente U.S. Legnanese, Luca Roveda

Le gare del pomeriggio

Conclusione a tre corridori nella 50^ edizione del Gran Premio Pino Cozzi per allievi svoltosi nel pomeriggio. Ha vinto il piemontese Gregorio Acquaviva, della società Madonna di Campagna a seguito di una gara combattuta che ha visto protagonista le colline varesine. Secondo posto Frontini e terzo Orengo. Gruppo a 10″ regolato da Ivan Colombo. Da registrare una caduta a pochi metri dall’arrivo che ha coinvolto un paio di corridori, uno dei quali trasportato in ospedale , ma dimesso.
La gara di km 59,4 in 1h 21’00 media/h 44.000
1 ACQUAVIVA Gregorio SC Madonna di Campagna
2 FRONTINI Luca GB Junior Pool Cantù
3 ORENGO Edoardo Nuovaciclistica Arma
4 COLOMBO Ivan GB Junior Pool Cantù a 10″

Presentata la stagione della U.S. Legnanese, tanti eventi  per il Centenario della città

Presentata la stagione della U.S. Legnanese, tanti eventi  per il Centenario della città

Presentato in Sala Stemmi , la stagione 2024 della U.S. legnanese, eccellenza del territorio che realizza tanti eventi anche in coincidenza del Centenario di Legnano Città. Lo sapevi che la Legnano Night Run, La Stralegnanese, La Coppa Bernocchi, i Trofei Cozzi, solo per dirne alcuni, sono organizzati da questa storica società “poli-sportiva”?…(foto a cura di Vittorio Crespi)

Intervista al Presidente U.S. LEGNANESE, LUCA ROVEDA

Presentazione Conferenza Eventi US legnanese

Nella suggestiva Sala degli Stemmi di Palazzo Malinverni, sede storica del Comune di Legnano, si è svolta oggi la conferenza stampa di presentazione del calendario eventi 2024 della U.S. Legnanese 1913.

Ad accogliere gli ospiti, il Presidente Luca Roveda che, dopo aver ricordato con sincero affetto Roberto Brugnoni e Silvano Pedretti, due pilastri della U.S. Legnanese 1913 recentemente scomparsi, ha ringraziato per l’ospitalità il Sindaco di Legnano, Lorenzo Radice.

Io sono molto legato alla “sportiva” per diversi motivi: è un’eccellenza del territorio, mi sono innamorato della Coppa Bernocchi appena arrivato a Legnano, la società organizza eventi a favore e con ricadute sul territorio, la “poli” è attenta alla “rete”. Questo aspetto mi “intriga” e stamani non potevo non partecipare alla conferenza stampa di presentazione con tante novità…

Novità anno sportivo 2024
Il tema dominante della stagione 2024 della rinomata società sportiva con una storia di ben 111 anni alle spalle, è quello della novità.
Partiamo con il “rinnovato” ufficio stampa con l’inserimento di Chiara Franzetti per la comunicazione istituzionale e di Simone La Rosa per la gestione dei social media.
E per quello che mi sta a cuore, ovvero i progetti sportivi e di comunità legati al territorio e nelle scuole, tra i quali spiccano In Bici sui banchi di Scuola pensato per gli studenti delle scuole primarie da sensibilizzare sul tema della sicurezza, oltre che avvicinare alla pratica del ciclismo e della corsa; l’iniziativa educativa BricksLab ideata e supportata da Rotary International; e la premiazione degli studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore Antonio Bernocchi per il progetto Free City Bike premiato da FAST – Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, e in gara al 35° Concorso Expo Sciences Belgio. Presenti la preside Elena maria D’Ambrosio, il prof Lauricella con il quale “competivamo” nel mio passato di docente, ed il suoi “valorori” studenti. Il presidente Roveda ha donato una targa a ricordo.

Calendario eventi
Agli applausi per la costante crescita dei numeri di tesserati e soci dell’U.S. Legnanese 1913 e al corale ringraziamento agli sponsor per il loro prezioso e indispensabile sostegno – in loro rappresentanza, Fabrizio Oliva, Sales and Marketing Director di Metallurgica Legnanese S.p.A. e Dante Barone, Responsabile Area Ovest Banco BPM, è seguita la presentazione dei primi eventi in calendario.

Sotto lo sguardo vigile di Luca Arrara, Vicepresidente del Comitato Provinciale di Milano FCI, tocca a Gianni Dolce, Vicepresidente della U.S. Legnanese 1913 e Campione Regionale Master 2023 di ciclismo su strada, introdurre la 104° Targa d’Oro Città di Legnano – 6° Memorial Mauro Mezzanzanica e il 50° Gran Premio Pino Cozzi – 12° Memorial Elio Barlocco e Roberto Brugnoni di domenica 21 aprile.

Dal ciclismo, alla corsa.

Prima è il turno del consigliere Angelo Amorese: sua la voce che illustra i dettagli della Stralegnanese per il Centenario di domenica 12 maggio che, per l’occasione, veste una maglia in edizione limitata nera e oro, e avrà al collo una speciale medaglia in legno sostenibile a ricordo proprio dei 100 anni di Legnano città.

Sorprese che ancora cuociono in pentola invece per la Stralegnanese by Night di venerdi 13 settembre.

A seguire, dopo un saluto a Tito Tiberti/FIDAL Roma, partito alle 5:30 dalla capitale proprio per prender parte alla conferenza stampa, il microfono passa a Umberto Scordamaglia, Presidente dell’Atletica P.A.R. e anima della Legnano Sprint & Jump di domenica 9 giugno – evento che, nell’edizione zero del 2023, ha portato al campo di via Pace anche atleti azzurri del calibro di Virginia Troiani ed Elisabetta Vandi, Ruskin Molinari e Andrea Colombo

Coppa Bernocchi: i numeri e le ricadute

Grande e caloroso l’entusiasmo che accoglie la 105° Coppa Bernocchi – 48° GP Banco BPM di lunedi 7 ottobre, per il quale intervengono il Presidente Luca Roveda e il Vicepresidente Roberto Taverna.

Evento clou della stagione che da sempre suscita grande interesse e partecipazione, questa prova ha fatto registrare grandi numeri nel 2023.

175 atleti provenienti da 4 continenti al via;

Una carovana di oltre 1500 addetti ai lavori;

200km di percorso presidiati da oltre 250 volontari sparsi su 25 comuni.

Infine 70 paesi collegati da tutto il mondo per un totale di quasi tre milioni di spettatori sui social, poco meno di 300.000 sintonizzati su Rai Sport e piu’ di 1.100.000 sulle tv estere (EuroSport, Equipe e TV2) – fonte dati EuroSport e Rai TV.

La rete dei partners

Uno dei miei interessi da sempre per gli eventi culturali e/o sportivi è stata la ricaduta ma anche la visibilità dei Partners. Non fa eccezione la U.S. Legnanese che grazie alla sua “autorevolezza”, riesce a coinvolgere partners per alzare sempre di più il livello e la qualità della manifestazione.
Da sempre motivo di orgoglio per la U.S. Legnanese 1913, la Coppa Bernocchi lega da anni il proprio nome anche a quello del Banco BPM, un sodalizio di ben 48 edizioni e ricco di emozioni anche personali come ricordato da Dante Barone in rappresentanza dell’istituto bancario “del territorio”.

E… l’orgoglio del 5° posto nella classifica UCI

E le ricadute sul territorio hanno un’incidenza positiva in termini di indotto e di visibilità, come spiegato in dettaglio da Fabio Poretti, consigliere di Confcommercio. “Gli alberghi e le attività del territorio, da Legnano ai comuni limitrofi hanno ricadute economiche positive” ha affermato.

Doveroso infine ricordare come la Coppa Bernocchi si possa fregiare del titolo di prova del circuito UCI ProSeries fino al 2025, riconoscimento prestigioso e segnale dell’ottimo lavoro svolto dalla U.S. Legnanese 1913. “Siamo al 5° posto nel mondo UCI” ha chiosato Roberto Taverna vicepresidente Sportiva.

Triathlon & ASSOS of Switzerland Gmbh

Per il gran finale, la principale novità della stagione 2024: la divisione triathlon la cui squadra, in soli pochi mesi di attività, vanta già quasi una cinquantina di tesserati. E che, come spiegato dal capitano Marco Maroni, è accompagnata da una prestigiosa partnership con ASSOS of Switzerland GmbH, azienda leader nel settore dell’abbigliamento per ciclisti e triatleti, rappresentata alla conferenza stampa dalla Désirée Bergman-Maier, Director of External Affairs and Employee Engagement, e da Giuseppe Ribolzi, ASSOS Custom Manager ed ex ciclista professionista che ha sia militato nella U.S. Legnanese 1913 (categoria Dilettanti), sia completato la Coppa Bernocchi da Pro.

Il Trittico 2023: un viaggio con i campioni da tutto il mondo. Intervista a Luca Roveda

Il Trittico 2023: un viaggio con i campioni da tutto il mondo. Intervista a Luca Roveda

Presentato in Regione Lombardia il Trittico 2023: 104^ Coppa Bernocchi, Coppa Agostoni e Tre valli Varesine. Insieme per un lungo viaggio con i campioni provenienti da tutto il mondo. Il 2 ottobre a Legnano, la 104^ Coppa Bernocchi. Il presidente Roveda ed il vice Taverna unanimi: un lungo viaggio iniziato 110 anni fa...
Gallery a Palazzo Lombardia

Il Trittico 2023

Presentato in Regione Lombardia Il Trittico con le “sorelle”: Coppa Agostoni (al via il 28 settembre), Coppa Bernocchi ( si corre il 2 ottobre), e Tre Valli Varesine (prevista il 3 ottobre). Accolti dal presidente Attilio Fontana, dall’assessore allo sport Lara Magoni, presenti anche Lara Comi e Emanuele Monti. Il comun denominatore della giornata: l’orgoglio di avere eventi eccellenti che diventano attrattivi per il mondo intero. Fontana ha dichiarato: “Tre corse simbolo della passione di un’intera regione”.

Lo sport: un lungo viaggio…

Al di là delle gare sportive, ci fa piacere immaginare questi momenti come un viaggio, dove da un lato, corridori-ciclisti professionisti arrivano da tutto il mondo con le loro squadre, lo staff, e dall’altro, l’attesa del territorio per questi eventi. Io ho seguito prima come amante della bici e poi in qualità di giornalista, almeno venti edizioni ed ho vissuto in prima persona questa “attesa”.

Come già accennato negli articoli precedenti: la Coppa Bernocchi, Il Campaccio, la CinqueMulini insieme al Palio di Legnano, al Rugby Sound, sono gli eventi più importanti del territorio. Fanno bene gli organizzatori a crederci, e la US Legnanese ci crede da 110 anni, ma fanno bene anche le istituzioni ed i partner a supportarli. Cito alcuni Allianz, Banco Bpm, Ceriani Group, Metallurgica legnanese

104^ Coppa BernocchiInternazionalità e viaggi

Entrando nel merito della Coppa Bernocchi, una delle gare ambite dai ciclisti di sempre è stata un trampolino di lancio per campioni mondiali, del calibro di Libero Ferrario , e per il suo centesimo anniversario si parte proprio da Parabiago, sua città natale, oppure Giuseppe Saronni sempre di Parabiago che ne ha vinto due.

Facendo poi un primo bilancio. Lo sapevi che per questa edizione abbiamo: 13 squadre World Tour, quattro Continenti coinvolti, 70 paesi del mondo collegati, 11 nazioni coinvolte, 30 comuni attraversati, 2.787.000 spettatori collegati?
Numeri che fanno accapponare la pelle.

Indotto e sport…

Tutto questo genera “indotto”, ricadute economiche sul territorio. In particolare il viaggio dei ciclisti coinvolge la ricettività in primis delle nostre strutture alberghiere che per l’occasione sono già sold-out. Ed ecco che attorno all’evento si “mostra” anche il territorio. In questo periodo già per Legnano, si sentono voci di cittadini stranieri che vanno a visitare questo monumento, o le nostre chiese eccellenze del 500 Lombardo. Una per tutte la Basilica San Magno del 1500 con opere del maestro Bernardino Luini, ma anche il Castello Visconti-Lampugnani(location per l’accoglienza ed arrivo della manifestazione Legnanese!).

Accoglienza e valorizzazione del territorio

Quindi sia i ciclisti, sia le loro famiglie gravitano sulla zona.

Se a questi si sommano “il seguito” ovvero allenatori, commissari, tecnici e l’immancabile schiera di giornalisti (tanti dalla Rai), il gioco è fatto.

Stessa storia per la Coppa Agostoni e la Tre Valli Varesine.

Interviste al presidente Roveda ed al vice Taverna

Allego in testa ed in coda, le interviste ai protagonisti di questo viaggio, ovvero per l’Altomilanese, il presidente della U.S. Legnanese 1913, Luca Roveda ed il suo vice Roberto Taverna a rafforzamento delle mie tesi che elencano anche i campioni attesi sul “parterre” legnanese.

Vi aspettiamo il 2 ottobre!
(foto. Si ringraziano la US Legnanese, la Parrocchia San Magno, Lombardia Notizie ed alcuni Partner)

Gallery a Palazzo Lombardia

it_IT