Presentata la stagione della U.S. Legnanese, tanti eventi  per il Centenario della città

Presentata la stagione della U.S. Legnanese, tanti eventi  per il Centenario della città

Presentato in Sala Stemmi , la stagione 2024 della U.S. legnanese, eccellenza del territorio che realizza tanti eventi anche in coincidenza del Centenario di Legnano Città. Lo sapevi che la Legnano Night Run, La Stralegnanese, La Coppa Bernocchi, i Trofei Cozzi, solo per dirne alcuni, sono organizzati da questa storica società “poli-sportiva”?…(foto a cura di Vittorio Crespi)

Intervista al Presidente U.S. LEGNANESE, LUCA ROVEDA

Presentazione Conferenza Eventi US legnanese

Nella suggestiva Sala degli Stemmi di Palazzo Malinverni, sede storica del Comune di Legnano, si è svolta oggi la conferenza stampa di presentazione del calendario eventi 2024 della U.S. Legnanese 1913.

Ad accogliere gli ospiti, il Presidente Luca Roveda che, dopo aver ricordato con sincero affetto Roberto Brugnoni e Silvano Pedretti, due pilastri della U.S. Legnanese 1913 recentemente scomparsi, ha ringraziato per l’ospitalità il Sindaco di Legnano, Lorenzo Radice.

Io sono molto legato alla “sportiva” per diversi motivi: è un’eccellenza del territorio, mi sono innamorato della Coppa Bernocchi appena arrivato a Legnano, la società organizza eventi a favore e con ricadute sul territorio, la “poli” è attenta alla “rete”. Questo aspetto mi “intriga” e stamani non potevo non partecipare alla conferenza stampa di presentazione con tante novità…

Novità anno sportivo 2024
Il tema dominante della stagione 2024 della rinomata società sportiva con una storia di ben 111 anni alle spalle, è quello della novità.
Partiamo con il “rinnovato” ufficio stampa con l’inserimento di Chiara Franzetti per la comunicazione istituzionale e di Simone La Rosa per la gestione dei social media.
E per quello che mi sta a cuore, ovvero i progetti sportivi e di comunità legati al territorio e nelle scuole, tra i quali spiccano In Bici sui banchi di Scuola pensato per gli studenti delle scuole primarie da sensibilizzare sul tema della sicurezza, oltre che avvicinare alla pratica del ciclismo e della corsa; l’iniziativa educativa BricksLab ideata e supportata da Rotary International; e la premiazione degli studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore Antonio Bernocchi per il progetto Free City Bike premiato da FAST – Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, e in gara al 35° Concorso Expo Sciences Belgio. Presenti la preside Elena maria D’Ambrosio, il prof Lauricella con il quale “competivamo” nel mio passato di docente, ed il suoi “valorori” studenti. Il presidente Roveda ha donato una targa a ricordo.

Calendario eventi
Agli applausi per la costante crescita dei numeri di tesserati e soci dell’U.S. Legnanese 1913 e al corale ringraziamento agli sponsor per il loro prezioso e indispensabile sostegno – in loro rappresentanza, Fabrizio Oliva, Sales and Marketing Director di Metallurgica Legnanese S.p.A. e Dante Barone, Responsabile Area Ovest Banco BPM, è seguita la presentazione dei primi eventi in calendario.

Sotto lo sguardo vigile di Luca Arrara, Vicepresidente del Comitato Provinciale di Milano FCI, tocca a Gianni Dolce, Vicepresidente della U.S. Legnanese 1913 e Campione Regionale Master 2023 di ciclismo su strada, introdurre la 104° Targa d’Oro Città di Legnano – 6° Memorial Mauro Mezzanzanica e il 50° Gran Premio Pino Cozzi – 12° Memorial Elio Barlocco e Roberto Brugnoni di domenica 21 aprile.

Dal ciclismo, alla corsa.

Prima è il turno del consigliere Angelo Amorese: sua la voce che illustra i dettagli della Stralegnanese per il Centenario di domenica 12 maggio che, per l’occasione, veste una maglia in edizione limitata nera e oro, e avrà al collo una speciale medaglia in legno sostenibile a ricordo proprio dei 100 anni di Legnano città.

Sorprese che ancora cuociono in pentola invece per la Stralegnanese by Night di venerdi 13 settembre.

A seguire, dopo un saluto a Tito Tiberti/FIDAL Roma, partito alle 5:30 dalla capitale proprio per prender parte alla conferenza stampa, il microfono passa a Umberto Scordamaglia, Presidente dell’Atletica P.A.R. e anima della Legnano Sprint & Jump di domenica 9 giugno – evento che, nell’edizione zero del 2023, ha portato al campo di via Pace anche atleti azzurri del calibro di Virginia Troiani ed Elisabetta Vandi, Ruskin Molinari e Andrea Colombo

Coppa Bernocchi: i numeri e le ricadute

Grande e caloroso l’entusiasmo che accoglie la 105° Coppa Bernocchi – 48° GP Banco BPM di lunedi 7 ottobre, per il quale intervengono il Presidente Luca Roveda e il Vicepresidente Roberto Taverna.

Evento clou della stagione che da sempre suscita grande interesse e partecipazione, questa prova ha fatto registrare grandi numeri nel 2023.

175 atleti provenienti da 4 continenti al via;

Una carovana di oltre 1500 addetti ai lavori;

200km di percorso presidiati da oltre 250 volontari sparsi su 25 comuni.

Infine 70 paesi collegati da tutto il mondo per un totale di quasi tre milioni di spettatori sui social, poco meno di 300.000 sintonizzati su Rai Sport e piu’ di 1.100.000 sulle tv estere (EuroSport, Equipe e TV2) – fonte dati EuroSport e Rai TV.

La rete dei partners

Uno dei miei interessi da sempre per gli eventi culturali e/o sportivi è stata la ricaduta ma anche la visibilità dei Partners. Non fa eccezione la U.S. Legnanese che grazie alla sua “autorevolezza”, riesce a coinvolgere partners per alzare sempre di più il livello e la qualità della manifestazione.
Da sempre motivo di orgoglio per la U.S. Legnanese 1913, la Coppa Bernocchi lega da anni il proprio nome anche a quello del Banco BPM, un sodalizio di ben 48 edizioni e ricco di emozioni anche personali come ricordato da Dante Barone in rappresentanza dell’istituto bancario “del territorio”.

E… l’orgoglio del 5° posto nella classifica UCI

E le ricadute sul territorio hanno un’incidenza positiva in termini di indotto e di visibilità, come spiegato in dettaglio da Fabio Poretti, consigliere di Confcommercio. “Gli alberghi e le attività del territorio, da Legnano ai comuni limitrofi hanno ricadute economiche positive” ha affermato.

Doveroso infine ricordare come la Coppa Bernocchi si possa fregiare del titolo di prova del circuito UCI ProSeries fino al 2025, riconoscimento prestigioso e segnale dell’ottimo lavoro svolto dalla U.S. Legnanese 1913. “Siamo al 5° posto nel mondo UCI” ha chiosato Roberto Taverna vicepresidente Sportiva.

Triathlon & ASSOS of Switzerland Gmbh

Per il gran finale, la principale novità della stagione 2024: la divisione triathlon la cui squadra, in soli pochi mesi di attività, vanta già quasi una cinquantina di tesserati. E che, come spiegato dal capitano Marco Maroni, è accompagnata da una prestigiosa partnership con ASSOS of Switzerland GmbH, azienda leader nel settore dell’abbigliamento per ciclisti e triatleti, rappresentata alla conferenza stampa dalla Désirée Bergman-Maier, Director of External Affairs and Employee Engagement, e da Giuseppe Ribolzi, ASSOS Custom Manager ed ex ciclista professionista che ha sia militato nella U.S. Legnanese 1913 (categoria Dilettanti), sia completato la Coppa Bernocchi da Pro.

L’orgoglio legnanese raddoppia con la visita a Strasburgo del Palio di Legnano

L’orgoglio legnanese raddoppia con la visita a Strasburgo del Palio di Legnano

Qualche giorno fa per il mio viaggio in camper a Tenerife, avevo espresso l’orgoglio di un legnanese a 3500 km di distanza per le celebrazioni del Centenario di Legnano Città. Ora l’orgoglio aumenta perché, come primo evento siamo riusciti a portare al Parlamento Europeo, la nostra manifestazione riconosciuta tra le più importanti in Lombardia: Il Palio di Legnano. E qui altre soddisfazioni per l’accoglienza del Presidente Roberta Metsola, ed altri eurodeputati. Un grazie ai protagonisti, dal Sindaco Radice, al vicepresidente della Fondazione Palio, Luca Roveda, al presidente della Famiglia Legnanese, Franco Bononi, al Cavaliere del Carroccio Andrea Monaci, al Gran Maestro del Collegio dei Capitani e delle Contrade, Raffaele Bonito. Per motivi di spazio ho “stralciato” i loro interventi allegando l’originale. (clicca qui). Grazie Legnano!…

Il Mio orgoglio legnanese

Come nella premessa sono doppiamente orgoglioso di essere un cittadino legnanese e festeggiare il Centenario della citta (vedi articolo qui). Uno dei primi eventi per le celebrazioni è stato il viaggio della delegazione composta dalle massime autorità paliesche al Parlamento Europeo. Qui, a Strasburgo è stata presentata a livello Europeo la nostra più celebre manifestazione ovvero il Palio, i suoi costumi. E qui, un altro punto di orgoglio. Grazie a chi si è prodigato a partire dalla commissione Costumi, ma a tutta “la rete”, è stata presentata la mostra-Evento- storico per il Palio di Legnano “History Communities and Heritage. The Palio di Legnano exhibition”.
Perché è importante questo evento? Perché ci rende protagonisti in Europa. Il palio supera i confini regionali. Perché facciamo comunicazione e possiamo diventare attrattori storico-turistico per la Lombardia. Possiamo “creare” opportunità sia per i giovani attraverso atività sia di comunicazione sia turistiche. Infine possiamo entrare in un circuito virtuoso di manifestazioni “cadenziate” di respiro europeo. E questo lo auguro di cuore!

Visita al Parlamento Europeo accolti dal Presidente Metsola

Martedì 27 febbraio 2024, una delegazione composta dalle massime autorità paliesche tra cui il Supremo Magistrato Lorenzo Radice, il Presidente di Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi, il Gran Maestro del Collegio dei capitani Raffaele Bonito, il Vicepresidente di Fondazione Palio Luca Roveda ed il Cavaliere del Carroccio Andrea Monaci, ha varcato le porte del Parlamento Europeo per l’inaugurazione della mostra “History Communities and Heritage. The Palio di Legnano exhibition”.

La delegazione legnanese è stata accolta dall’Eurodeputata Patrizia Toia, che ha raccontato le istituzioni europee ai ragazzi della scuola Barbara Melzi. Con lei, il collega Giuliano Pisapia.
Successivamente la delegazione è stata accolta dalla presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola “La storia dell’Unione è quella di un continente che ha vissuto guerre e carestie. Unirsi per cogliere le sfide è fondamentale e Legnano, con la sua storia, è città simbolo di questa unità. Noi vogliamo unire, non dividere” .

Alcuni interventi

Al taglio del nastro, l’europarlamentare Patrizia Toia,  ha dichiarato: “Legnano, oltre a essere la città in cui ho studiato, è la Kiev di 848 anni fa: la città in cui gli italiani scoprirono sul campo di battaglia il valore di essere “uniti nella diversità” e che da allora è un simbolo di unità e resistenza contro l’invasore straniero.

Per questo sono particolarmente orgogliosa di inaugurare proprio oggi al Parlamento europeo a Strasburgo, l’esposizione sul Palio di Legnano, la festa tradizionale che si svolge annualmente per commemorare l’omonima battaglia avvenuta il 29 maggio 1176.

Stessa linea del Sindaco Lorenzo Radice

Grande la soddisfazione del Sindaco Radice cui spetta l’onore di rappresentare l’intera città di Legnano in questa casa di tutti gli europei. “ Buongiorno a tutti, grazie per l’accoglienza e per aver dato questa grande opportunità a Legnano e alla sua manifestazione più nota, il Palio, di mostrare i costumi e i gioielli della sfilata in una sede tanto prestigiosa, il Parlamento, dove sono rappresentati tutti i cittadini dei Paesi che aderiscono all’Unione Europea.

Il vicepresidente Fondazione Luca Roveda
A rappresentare la Fondazione è Luca RovedaIl Palio di Legnano è la rievocazione storica di quella che è stata la Battaglia delle autonomie e dei Comuni, una storia che ci mostra come i comuni dell’Italia settentrionale abbiano saputo mettere da parte i particolarismi e le reciproche rivalità alleandosi in un’unione militare contro il Sacro Romano Impero.

Il Palio di Legnano merita di diventare qualcosa non solo di lombardo ma di nazionale ed europeo.

Più riusciremo a portarlo all’esterno di Legnano, più il Palio rivivrà lo spirito delle radici e della cultura italiana.

Prende quindi la parola il prof Grillo: “Occorre superare la visione ottocentesca di una battaglia di confronto tra due nazioni. E’ più interessante e proficuo analizzarla come scontro tra modelli politici: uno “democratico/repubblicano”, incarnato dai comuni, contro uno gerarchico incarnato dalla cavalleria imperiale. Ecco quindi l’importanza della nostra battaglia, fare partecipare, dare rappresentanza a tutti


La parola a Andrea Monaci, Franco Bononi e Raffaele Bonito
Una mostra che è stata una missione non da poco per il neo Cavaliere Monaci “La mostra di Strasburgo è stata la prima sfida che il Sindaco e la Fondazione mi hanno assegnato. Un progetto ambizioso che presentava innumerevoli complessità sia tecniche che formali. Abbiamo lavorato ininterrottamente sin dalla mia nomina a questi giorni e vedere oggi l’allestimento finale ed un parterre così importante, è una soddisfazione che ripaga delle fatiche. Da domani si torna a lavorare con un solo obiettivo, ossia garantire un’edizione straordinaria

Il Presidente Bononi ricorda quel 2002 che segnò lo sbarco del palio al Columbus Day. “Ricordo molto bene quei giorni. Ai tempi ero Cavaliere del Carroccio e quindi, insieme e Nanni Maggioni, ho vissuto a pieno l’organizzazione, quindi capisco le parole di Andrea Monaci. A New York la delegazione era composta dall’allora GM Gigi Poretti, dall’Assessore comunale Fratus e da Attilio Fontana in rappresentanza della Regione. Eventi come questi sono molto impegnativi, ma fanno la storia del nostro Palio e servono a dare respiro internazionale e forza ad un’iniziativa che è orgoglio della nostra città

Sentire riecheggiare il motto del Collegio in queste aule è una grande emozione.” Esordisce il Gran Maestro Raffaele Bonito “in corde concordes, in pugna pugnantes è più di un semplice motto, è una stella polare per tutti gli uomini e le donne di Palio. La nostra manifestazione rende evidente ogni anno quello che l’unione può fare per una città, ma anche per un popolo.”

Gli auguri di alcuni sindaci del territorio per il 2024

Gli auguri di alcuni sindaci del territorio per il 2024

Come anticipato sui miei social, mi fa piacere dedicare uno spazio ai Sindaci del nostro territorio che in diversa misura ci aiutano ad avere “bellezza”, organizzare eventi, organizzare mostre per rendere più attraente e vivibile la nostra zona. Ne ho intervistati tre ovvero il Sindaco di Legnano, Parabiago e Rho.
Mi scuso con gli altri, ma la stima verso i primi cittadini Tutti, è grande…

GLI AUGURI DEL SINDACO DI LEGNANO LORENZO RADICE

Il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice si è concentrato su due temi nei suoi auguri alla città: In primis la Pace e poi in questa, ma anche altre occasioni, si è concentrato sulle manifestazioni per il centenario dell’elevamento di Legnano a città.
Il mio augurio a tutta la città è che possa essere un Natale e un anno di Pace, a partire dalle nostre famiglie, perchè abbiamo bisogno di ritrovare serenità, gioia e fraternità nei rapporti con le persone che ci stanno più vicine e con la nostra comunità. Partiamo da qui per chiedere la Pace”.
In merito al discorso sul centenario Radice ha affermato: ““Il 2024 sarà un anno speciale per la nostra comunità”. Un secolo fa il riconoscimento del rango di città dimostrò l’importanza che Legnano aveva assunto in seguito allo sviluppo industriale in corso da qualche decennio. Oggi la ricorrenza è, insieme, l’occasione per fare memoria, quindi ripercorrere il cammino fatto da allora, ma anche per parlare della città di oggi e di quella di domani, perché la storia è certamente quella che ci sta alle spalle, fatta da chi ci ha preceduto, ma è anche quella che le forze attive della città stanno scrivendo adesso con tanti progetti, già in corso o di prossima realizzazione, per disegnare la Legnano del futuro”.“Il centenario dovrà essere l’occasione per dare risalto allo spirito più autentico della legnanesità, ossia quella capacità di intraprendere e di creare opportunità di crescita e inclusione che, cent’anni fa come oggi, ha fatto e continua a fare di Legnano quella che è, una realtà attrattiva in grado di “catturare” chi la frequenta e la vive. (clicca qui o sotto per video caricato su FB)

GLI AUGURI DEL SINDACO DI PARABIAGO RAFFAELE CUCCHI

Ecco gli auguri del Sindaco Raffaele Cucchi, alla città:
“Il 2023 è stato per il nostro comune, un anno di progetti e investimenti straordinari grazie alla capacità di lavorare in sinergia con uffici e professionisti per reperire fondi PNRR: 30 milioni di euro a fondo perso non sono pochi per una città di circa 29mila abitanti come lo è la nostra Parabiago.

Ma questo non ha distratto dall’attenzione verso i servizi, la sostenibilità, il sociale, la cultura e lo sport, da sempre capisaldi di una scelta amministrativa consapevole dell’importanza che ‘accompagnare’ la crescita della comunità senza lasciare indietro nessuno e sostenendo le attività, sia il modo più responsabile di guidare Parabiago verso il futuro.

Ognuno di noi è una parte di questa comunità e ciascuno collabora a rendere viva e vivibile la città, il pensiero ovviamente va anche ai commercianti, imprenditori e agricoltori, primi esempi di una città che non è ferma e passiva, anzi in continuo divenire e trasformazione.

A voi tutti arrivino i miei più sinceri auguri e quelli dell’Amministrazione comunale guardando a un 2024 prospero e positivo.

GLI AUGURI DEL SINDACO DI RHO, ANDREA ORLANDI

Il primo cittadino Andrea Orlandi si è concentrato sulla Pace e sui nuovi progetti per la città “L’augurio alla nostra comunità – ribadisce il Sindaco Orlandi – è che diminuiscano le rivalità e il valore della pace diventi la guida per il futuro degli adulti e dei più piccoli”.

Il pensiero corre poi ai tanti cantieri che presto partiranno, legati alle trasformazioni di “Rho la città che cambia”. “Il 2024 sarà un anno importante, Rho si sta mettendo a nuovo. Si sposterà il mercato a partire dall’8 gennaio ed entro gennaio partirà il cantiere per la rigenerazione di piazza Visconti….
Avremo un nuovo impianto di videosorveglianza e alla fine questo centralissimo spazio sarà completamente rinnovato, con una pavimentazione nuova e zampilli d’acqua. In maggio partirà poi il cantiere per un nuovo municipio e per la nuova biblioteca e sono tante le opere pronte a decollare. Il 2024 sarà, in pratica, l’anno dell’Umarell. A tutti chiedo la pazienza di comprendere i cambiamenti e di sopportare i disagi legati ai cantieri. Alla fine avremo molti punti di Rho più belli e più efficienti, avremo nuovi servizi. Si tratta solo di guardare con fiducia al futuro. L’Amministrazione è pronta a seguire da vicino ogni passaggio. Buon 2024, che sia all’insegna della pace e della collaborazione!”.

AUGURI DA ALTRI SINDACI DEL TERRITORIO


Ringrazio altresi altri sindaci della zona che grazie al loro lavoro, cercano di rendere attrattivi i piccoli comuni che comunque esprimono identità attraverso la specialità e la loro identità. Grazie!
Link ad articolo dei colleghi di LN:
Foto a dx e copertina a cura di LN

it_IT